Danilo

La tragedia della Jugoslavia è stata brutta, è finita che sono morti tutti quanti, non c'è più nessuno. Bruciate case e chiese e tutto quanto, stabilimenti e capannoni. Campanili e campane e tutto quanto non ci sono più, ci sono rimasto male, “impapato” e mortificato. Sono scoppiate bombe, sparavano con i fucili, pistole e mitraglie e cannoni. C'era la guerra in Jugoslavia, come la tragedia del Vietnam in Asia, vicino alla Cina e anche al Giappone. In Siria è una roba brutta, ci sono guerre.

San Faustino è di Malonno e protettore di Brescia. Protegge Brescia dal cielo e dal paradiso: andando a Brescia c'è il pericolo che saltino fuori disastri e bombe atomiche, cannoni e bisogna fare attenzione ai carri armati: le guerre sono pericolose. San Faustino stava a Brescia centinaia e centinaia e migliaia di anni avanti Cristo dove c'è la cattedrale, c'era un periodo che comandava tutto lui, comandava le sue donne e i suoi uomini. Comandava lui come sant'Antonio d'Abate e le donne erano mezze matte e fuori di cervello e fuori di testa.

Era un santo che comandava in tutto il mondo, era un protettore che era in gamba, faceva di tutto per il cielo e per il paradiso. Voleva bene a tutti. E' morto vecchio di trombosi e trauma al cranio, aveva cent'anni e cent'anni avanti Cristo. Si vestiva con una tunica nera e predicava e diceva la messa al santuario. San Valentino è famoso per il 14 di febbraio: è la festa di San Valentino, la festa degli innamorati: si prendono le rose e i gigli, fiori trasparenti da dare alle persone. San Valentino dava i fiori alle persone perché era contento e gli voleva bene. Diceva: “Su!

26 Set 2016

I SANTI PATRIARCA

I santi sono da tutte le parti per tradizione delle malattie: se si eliminano poi non ce ne sono più."

Rubrica di santi e protettori a cura di Danilo

St. Rocco was a protector, shame he died. He was a protector, protecting everyone at the same time: but if you’re not there when he’s protecting, there’s nothing you can do, he cannot protect you. Protectors and saints are scattered everywhere, St. Rocco is important because he created all his things and because he is needed to look at the sky and the sky looks down and back at us. He lived in his house, which was a hideout of all God’s creatures in a village called Franco Galbiati, in the province of Pavia.

San Rocco era un protettore, peccato che è morto. Era un protettore che protegge tutti insieme: se tu non sei lì quando protegge non c'è niente da fare, non ti protegge. Protettori e santi ce ne sono da tutte le parti, San Rocco è importante perché ha creato tutte le cose che usava e perché serve per guardare il cielo e il cielo guarda giù e guarda noi. Abitava alla sua casa che era un nascondiglio delle creature di Dio, il paese si chiamava Franco Galbiati, in provincia di Pavia.

Sant'Antonio era un brav'uomo, ha fatto di tutto. Diceva le preghiere nelle chiese, pregava per tutti. Aveva un chiesa coi banchi apposta per lui vicino a quella di santa Maria Assunta nella città romana, a Roma. Sant'Antonio era un romano, abitava a Roma; lo chiamavano “Sant'Antonio da Padova” perché era in gamba: ha creato i sacerdoti e i preti, che c'erano anche prima ma erano morti ed erano tristi. Sant'Antonio li ha fatti ancora perché serviva tanta miseria e carità, la situazione di tenere in piedi le chiese e andare in paradiso.

Tanti auguri e buon compleanno, Dario, per questi giorni. Continua così andando avanti e migliorare che sei ancora in gamba. Sei vecchio, ne hai quaranta, mi dispiace, ma va bene lo stesso. La tua famiglia è contenta di andare avanti e speriamo che stiano sempre in gamba. Festeggia bene con trentasei candeline con la torta e i pasticcini, Coca-Cola, aranciate e chinotto. Basta andare a comprarli e i pasticcini ci sono.
(Danilo)

San Benedetto del Tronto era un patrono delle chiese, di tutte quante. Era un brav'uomo, per quello che mi rincresce che sia morto. Erano tanti anni e anni avanti Cristo che era malato, 800000 malattie, è morto quando hanno inventato la patria della libertà. La libertà è una bella cosa intanto che c'è, se l'abbandonano non c'è più. San Benedetto del Tronto ha fatto del bene a tutti: aveva tante donne, tante mogli quando era vivo, quando è morto le donne piangevano e sono andate da Sant'Antonio Abate per diventare le sue spose.

San Sebastiano è quello che ha tradito il signore e il signore è morto in croce. La madonna piangeva accanto al signore. Viveva nella Chiesa Cattolica e nei collegi ed era nato nel Mar Rosso, era nato nell'acqua. Era bravo a nuotare ma poi a certo punto non aveva più le braccia e non ci riusciva più a nuotare. San Sebastiano era un delinquente, un assassino. Aveva preso la rabbia e ha pensato: “Povero diavolo, adesso cosa faccio?”. Era un traditore come Abramo ed Eva, come Caino e Abele. Era un protettore che tradiva la sua moglie e suo padre, i suoi zii anche e anche le sue sorelle.

Pagine