12 Gen 2016

IL GATTO CON GLI STIVALI A TORINO E IL POLLO ALLA GRIGLIA

Il gatto con gli stivali camminava nei prati di Torino. I suoi stivali erano neri, lunghi, belli, leggeri, qualche volta entrava l'acqua e non era contento. Camminava nei prati perché doveva andare in vacanza, tipo a New York. Camminava più comodo con gli stivali, era un gatto felice e gli veniva da ridere. Incontra la sua padrona e anche a lei viene da ridere: "Corri nel prato!" - "Miao!", risponde il gatto. A Torino c'è un re cattivo, diventato cattivo perché non ascoltava il gatto. Il gatto gli dava dei consigli per cucinare il pollo ma il re non ascoltava. Il gatto gli diceva di farlo alla griglia e il re lo faceva al forno. Il gatto sta andando a Torino per convincere il re a fare il pollo alla griglia ma il re non vuole, vuole farlo al forno. "Arrangiati tu!" dice il gatto con gli stivali e se ne va arrabbiato, va al bar a bere un drink e paga coi suoi soldi.

Illustrazione di Luigi "Gigio" Bonizio

https://www.facebook.com/zeusrivistamutante/photos/a.402066440163.365698.401910210163/10156348489450164/?type=3&theater

 

Autori: 

Leave A Comment

(If you're a human, don't change the following field)
Your first name.
(If you're a human, don't change the following field)
Your first name.
(If you're a human, don't change the following field)
Your first name.

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.