12 Gen 2016

ROSO DE ROSA

Il principe Roso aveva una principessa, la sua donna. Lei studiava i libri a scuola e lui cercava di aiutarla, qualche volta ci riusciva e qualche volta no. Si chiamava principessa Giuliana Orfei, di quelli del circo che facevano i giochi con le giraffe e guardava tigri, leoni e leopardi. Una sera che erano fuori a cena si sono abbracciati e si sono detti che si vogliono bene. La principessa dice al principe: "Dai che facciamo un matrimonio e andiamo nella chiesa della Romania, la chiesa romana!" - "Sì dai, facciamo un matrimonio e invitiamo i nostri amici, che poverini sono preoccupati e poi magari pensano male e rimangono preoccupati per anni e anni avanti Cristo.” Il principe Rosso invece si chiamava così, era il suo nome. Era vestito di marrone: aveva un cappello marrone, una giacca marrone, dei pantaloni marroni, delle scarpe marroni, un ciuffo marrone. Veniva dalle parti della Romania, era romano. Voleva sposarsi per conto suo, non voleva bene a nessuno e non voleva che gli altri fossero felici. In Romania comandava lui perché gliel'aveva detto la sua mamma e non voleva matrimoni e non dà il permesso a nessuno, solo a quelli che sanno il fatto della leggenda dei "Promessi sposi" a memoria, ma loro non lo sanno a memoria, poverini! Il principe Roso e la principessa Giuliana Orfei non possono sposarsi, ma possono andare in vacanza a Firenze e vivere per campare e per riuscire a sistemarsi e non restare malcontenti e abbandonati.

Illustrazione di Miss Goffetown

https://www.facebook.com/zeusrivistamutante/photos/a.10156381427865164.1073741829.401910210163/10156444360495164/?type=3&theater

http://www.missgoffetown.it/

Leave A Comment

(If you're a human, don't change the following field)
Your first name.
(If you're a human, don't change the following field)
Your first name.
(If you're a human, don't change the following field)
Your first name.

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.