7 Dic 2009

UNA STORIA DI CENERENTOLA

C’era una volta una brava fanciulla che viveva con suo padre e il suo re. Un giorno partì per la montagna fischiettando. Incontrò Cenerentola che le disse: “Specchio, specchio delle mie brame: chi è la più bella del reame?” – e lo specchio magico viveva un incantesimo. “Oh mia regina del bosco” – disse la principessa – “La più bella sei tu” – poi la guardò ancora e le disse: “Cenerentola, vuoi fare i compiti?”. Martedì, da Brescia, arrivò tranquillo e geloso il Principe, che chiese alla fanciulla: ”Come ti chiami bella bambina?” – "Cenerentola” rispose lei. Il Principe la guardò e le disse ancora: “Che begli occhi che hai!” – e Cenerentola “Per accarezzarti meglio!”.
“Che bocca grande che hai!” – disse ancora il Principe. “Per mangiarti meglio!” - rispose Cenerentola. “Che mani grandi che hai!” – “...per accarezzarti meglio”. “Che orecchie grandi che hai!” – “... per ascoltarti meglio”. “Che piedi grandi che hai!” – “...per camminare meglio”. “Che bella maglia che hai!” – “... per metterla d’estate!”. “Che pantaloni grandi che hai!” e a questo punto Cenerentola si mangia il Principe e visse felice e contenta.

Autori: 

Leave A Comment

(If you're a human, don't change the following field)
Your first name.
(If you're a human, don't change the following field)
Your first name.
(If you're a human, don't change the following field)
Your first name.

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.